I Workshop del 2014

romeojulietta

Tutta un’altra storia Romeo e Giulietta ai tempi digitali

Verona, secoli fa. Romeo e Giulietta si innamorano. Rampolli di famiglie nemiche, non hanno strumenti per opporsi a un mondo che li opprime e la storia finisce male. Ma se i due si incontrassero oggi, nell'era digitale? Con Facebook, video on line e mille modalità di far sentire la propria voce, istantaneamente ovunque, sarebbe diverso. Riscriviamo insieme la storia d'amore più famosa del mondo.


Vai al workshop
Creative Thinking

Creative Thinking Workshop

Come si impara l'arte della creatività? Come si può allenare e sviluppare l'immaginazione per trovare soluzioni creative nel mondo del business? Questo seminario sul pensiero creativo è rivolto agli studenti che vogliono diventare direttori creativi, art director o design director. Il focus è su come creare o cercare un idea creativa attraverso l'uso di una serie di associazioni mentali, utilizzando un mix di ragione e logica, per creare qualsiasi cosa in qualsiasi settore. Ogni studente potrà scegliere un’area nella quale cimentarsi: grafica, design, moda, cibo, ecc., e attraverso il nuovo metodo creativo "Dreamland" riuscirà a produrre un idea originale che potrà concretizzare visivamente attraverso vari strumenti come: illustrazioni, rendering 3D o mockup a seconda dell'area scelta all'inizio del seminario. Quindi un seminario rivolto a tutti coloro che vogliono sviluppare la capacità di "creare" insita in tutti noi ed esprimibile con facilità attraverso il metodo creativo "Dreamland" che consentirà di aprire la mente verso nuove e sorprendenti possibilità.


Vai al workshop
IMMAGINE WORKSHOP VITTURI

Surviving the “No-Budget Era”

Il workshop sarà organizzato in tre parti. Nella prima fase si deciderà un proprio tema da sviluppare, nella seconda fase, gli studenti dovranno ideare un artwork/installazione avendo come unico limite quello di utilizzare materiali di scarto e tecniche manuali per la costruzione del set. Nella terza fase gli studenti saranno guidati dal docente nella riproduzione fotografica dei diversi progetti.


Vai al workshop
Soundscape

Re-design Soundscape

Listen around you. Can you hear any uncomfortable or unpleasant sound? For example: a Car horn. It has definitely the function of warning people. NOW, can we think of how to recreate sound without any uncomfortable feeling?


Vai al workshop
Mapping projection

From Animation to Projection

From Animation to Projection è un workshop che parte dal cinema d’animazione per approdare all’esperienza creativa dell’opera tridimensionale in Projection Mapping. Concepito come punto d’incontro tra video, illustrazione, grafica, fotografia e sound design, il workshop include la progettazione di un supporto a tre dimensioni funzionale alla proiezione dei film di animazione prodotti dagli allievi.


Vai al workshop
Riccardo Marchesi

e-Textiles

Il workshop è hands-on, indirizzato a chi ha voglia di fare esperimenti e imparare le basi di elettronica, arduino ed e-textiles. Gli studenti saranno divisi in gruppi e ad ogni gruppo sarà dato un kit base con un arduino, tessuto e materiali per lavorarci.


Vai al workshop
COME SUONA LA PUBBLCITA'

Come suona la pubblicità: il Sound dell’advertising

La pubblicità sonora, nata con la radio, diventa un genere a sé con la televisione., medium perfetto per sincronizzare immagini, suoni e desideri. Ascesa e declino dei jingles. Più insidioso e penetrante il “sound” dell’advertising che, a traino del cinema, dei video clip e delle arti visive in generale, si è modificato nel tempo, diventando sempre più elemento di empatia e identicità di marca. Come si lavora con le immagini e il suono. Come suona la pubblicità nei nuovi media.


Vai al workshop
Aggravity

Aggravity. 5 minuti 5 giorni

Da un concept narrativo prefissato (Aggravity), il workshop mette a fuoco le caratteristiche seriali (webserie) del progetto e quelle specifiche di un ipotetico episodio pilota attraverso: sceneggiatura, visual, preparazione.


Vai al workshop
Wshop_orizzontale

Mobile Relational Devices

Mobile Relational Devices mira a promuovere e sperimentare nuovi modelli di gestione dello spazio pubblico urbano. Tramite l'utilizzo di materiale di riciclo verranno progettati e realizzati dispositivi relazionali mobili che favoriscano modalità inedite di interazione tra i cittadini. L’autocostruzione diverrà inoltre momento di confronto immediato con le proprie scelte progettuali.


Vai al workshop
L'appuntamento 2014

L’appuntamento

Una settimana intensiva per mettere in scena L'Appuntamento. Analisi di tutte le fasi creative e sinestetiche che vedono nel regista il manager dello spettacolo: dal testo alla sceneggiatura, dalla regia degli attori alla recitazione guidata, dalla scenografia al costume. Analisi del lavoro e suddivisione dei compiti. Messa in scena di uno show trailer.


Vai al workshop
ROMAnzo

ROMAnzo

Il progetto prevede il coinvolgimento degli studenti in un esperimento narrativo davvero stimolante: costruire un documentario di creazione e insieme dare vita alla scrittura di una storia collettiva in cui la città di Roma sarà protagonista. Attraverseremo la città filmando luoghi e persone, a cui chiederemo di partecipare alla stesura di un ROMAnzo collettivo.


Vai al workshop