Calligrammi – “Words into Shapes”

La tecnica del calligramma consiste nel creare una forma o un soggetto tramite le parole e le lettere. La finalità del workshop è di realizzare un artwork con una frase che sia punto riconducibile al tema, prendendo in esame oggetti di culto, divise, bandiere, cori…tutto può diventare un’occasione per “gridare” su carta il proprio messaggio visivo.
La prima parte del corso sarà di teoria con la presentazione di slide ed esempi di come, nel corso della storia, si sia evoluta la tecnica del calligramma fino alle applicazioni più moderne in ambito grafico-pubblicitario. Poi esploreremo gli artisti più recenti per vedere le differenti tecniche e stili, valuteremo gli stili di font più adatti cui ispirarsi e come modificarli / deformarli per completare una tavola definitiva.
I partecipanti al corso vedranno come, attraverso le varie prove di incastro di lettere, si comporrà l’immagine da loro scelta. Ogni partecipante realizzerà una o più tavole definitive su carta, a colori o in bianco e nero. Le tavole saranno poi valutate collettivamente per analizzarne criticità, particolarità e tecniche realizzative.

Dotazioni di base per studenti (cosa devono portare con sé): blocchi di fogli A3 di carta molto leggera, diciamo tipo “schizza e strappa” della Favini da 50gr oppure i Fabriano Notes da 60 gr. In generale dev’essere carta abbastanza trasparente da far vedere la forma sotto, oppure carta da lucido sempre in A3. Matite, possibilmente micromine con mine H o 2H e gomme. Vari marker fini tipo Fila Tratto-Pen, piuttosto che Stabilo OHPen o Faber Castell dalla punta F o S. Inoltre, marker dalla punta media per riempire l’interno. Infine, chi vuole può portarsi tutti i propri strumenti di disegno e/o di calligrafia che preferisce, dai Brush fino ai pennini calligrafici, pastelli e marker colorati.

Importante: i partecipanti devono portare stampe sempre in formato A3 di forme e silhouette di ciò che vogliono rappresentare (legate al tema), ovviamente chi sa disegnare potrà farla direttamente. l’importante è che sia abbastanza grande. Infine delle frasi/slogan/citazioni o parole chiave di cosa vogliono inserire nel calligramma

Lingua di erogazione: italiano

Prenota un posto! Ti piace o vuoi segnalare questo workshop? Condividilo con i tuoi amici!
Curatore del workshop:
Daniele Tozzi
Daniele Tozzi nasce a Roma nel 1981, dalla seconda metà degli anni novanta entra in contatto con la cultura hiphop e in special modo con il writing, passione che gli cambierà la vita. Studia grafica presso lo IED di Roma diplomandosi in Digital Design nel 2003, subito dopo comincia a lavorare come graphic designer per aziende, infine specializzato nel disegno di lettere a mano, collabora come freelance per agenzie di comunicazione e clienti privati, nazionali e internazionali. Ha tenuto corsi e workshop a Berlino, Milano, Ravenna, Roma, Napoli. Dal 2010 comincia la carriera artistica, esponendo presso gallerie, spazi espositivi e festival in Italia, negli ultimi anni è tornato a dipingere sul muro i suoi enormi calligrammi, inserendosi nella corrente del post-graffitismo moderno. La passione tra studio del lettering e grafica si tramuta in originali tavole dipinte a china e acrilici colorati; caratteri tipografici prendono forma da citazioni di canzoni e testi, background culturale dell'artista, diventando complessi calligrammi. Le lettere diventano una forma d’arte che parla attraverso le opere. In un mondo sempre più rivolto al digitale, il ritorno alla scrittura manuale è spunto per una riflessione sui tempi (frenetici) moderni.